Sicurezza nella manutenzione delle turbine grazie alle piattaforme di lavoro ZARGES

IL CLIENTE

Le masse d’acqua che confluiscono nei tubi della centrale della E.ON Wasserkraft di Töging am Inn sono imponenti: fino a 340 metri cubi di acqua, almeno 340.000 l, scorrono attraverso i tubi ogni secondo. Una forza necessaria per poter generare qualsiasi corrente ecologica.

Ciò era già noto agli esperti negli anni ‘20 del secolo passato, che hanno utilizzato la potenza dell’Inn. Ma la centrale idroelettrica non comprende solo la centrale di Töging. Già risalendo l’Inn per 20 km il canale che porta l’acqua a Töging devia. Alla sua estremità è situato un castello circondato dall’acqua lungo 110 m, dal quale 14 tubi di scarico conducono alla centrale elettrica. Ciascuno di questi tubi ha una lunghezza di oltre 50 m e 4 m di diametro. Per l’intera costruzione, è stato necessario movimentare 7000 lavoratori durante il tempo di realizzazione di cinque anni su 14 milioni di metri cubi di terra, e sono stati lavorati 400.000 metri cubi di calcestruzzo e 11.000 tonnellate di acciaio. I costi si aggirano su 23.12 milioni di marchi oro.

A Töging l’acqua fa girare le 14 turbine della centrale con un’altezza di caduta di 30 m. Dalla messa in funzione nel 1924 fino al 1999 la centrale ha generato circa 40 miliardi di chilowattora di energia ecologica, che inizialmente sono stati utilizzati quasi esclusivamente dalla vicina fabbrica di alluminio, pertanto la corrente, a partire dalla chiusura dello stabilimento, è introdotta completamente nella rete trifase.

La centrale idroelettrica di Töging fa parte della produzione di energia ecologica dell’E.ON Wasserkraft. Sedici collaboratori si occupano del perfetto svolgimento dei processi nonché della manutenzione di turbine e generatori. Ciò rappresenta una grande sfida sull’Inn, perché il fiume trasporta molte sostanze in sospensione: anche in caso di presenza di particelle in sospensione nella media, si tratterebbe di 13 t al giorno, che lascerebbero la loro traccia nel rendimento delle turbine.

LA FUNZIONE

Per questo motivo, una volta all’anno una delle turbine viene spenta e smontata completamente per una revisione totale. Lungo un periodo di tre mesi, i riparatori si impegnano a sostituire tutte le parti usurabili, a pulire la turbina e a richiuderla ermeticamente. I lavori da svolgere sono molteplici.

Per i lavori sulle parti di turbina alte fino a 4 m, è stata montata in precedenza un’impalcatura: questa operazione non solo è stata impegnativa, ma ha limitato anche la flessibilità. Il montaggio e lo smontaggio hanno richiesto molto tempo e anche piccole modifiche dell’altezza richiedevano una conversione completa dell’impalcatura. Inoltre, nella centrale non era sempre disponibile lo spazio necessario per un’impalcatura. "Secondo una direttiva di E.ON Wasserkraft, non era più possibile svolgere alcun lavoro dalle scale da appoggio", spiega Robert Eder, team leader competenza della centrale sull’Inn. "Noi avevamo però bisogno di un posizionamento sicuro e di poter utilizzare entrambe le mani ad esempio per rimuovere le vecchie guarnizioni e sostituirle con quelle nuove."

LA SOLUZIONE

Grazie alla consulenza degli esperti del servizio esterno ZARGES, ai collaboratori di E.ON-Wasserkraft è stata presentata la nuova piattaforma di lavoro ZAP di ZARGES, che coniuga la flessibilità di una scala con la sicurezza di un’impalcatura. Le parti di scala stabili e regolabili in altezza sostengono una piattaforma stabile con parapetto periferico. "ZAP rappresenta una grande facilitazione per noi", riferisce Robert Eder dopo i primi interventi. Già l’accesso appare più sicuro e semplice rispetto a quanto avviene con un’impalcatura. Sulla piattaforma di lavoro non solo il collaboratore è al sicuro, ma può anche lavorare liberamente con entrambe le mani e riporre i propri attrezzi.

La piattaforma di lavoro può essere regolata sull’altezza desiderata in pochi passaggi oppure può essere spostata in modo rapido e semplice grazie alla ruote integrate. "Tutti coloro che ci hanno lavorato l’hanno trovata straordinaria", secondo Robert Eder.

Nel frattempo, nella E.ON-Wasserkraftwerk di Töging ZAP non è utilizzata solo per la manutenzione delle turbine, ma anche per molti altri lavori. "Il posizionamento non è più impegnativo rispetto a quello di una scala da appoggio", afferma Eder. I collaboratori sono rimasti affascinati dall’elevato grado di sicurezza sul lavoro offerto da ZAP.

PARTICOLARITÀ TECNICHE

"Flessibile come una scala, sicura e confortevole come un’impalcatura", secondo lo slogan per le piattaforme di lavoro ZAP Zarges, che colmano il gap tra scala e impalcatura. Proprio per i lavori che durano a lungo e richiedono molta forza in quota, ZAP offre comfort e sicurezza massimi.
Le nuove piattaforme di lavoro possono essere richiuse come una scala e sono facilmente trasportabili grazie alle ruote integrate. Sul posto possono essere montate e approntate per l’utilizzo in meno di un minuto. Grazie all’ampia superficie della piattaforma con parapetto perimetrale, offrono stabilità e la massima sicurezza, in particolare per tutti i lavori per i quali servono due mani.

Le piattaforme di lavoro ZAP Zarges sono disponibili in due diverse varianti, come scale da piattaforma telescopiche, regolabili in altezza secondo il noto e collaudato principio delle scale estensibili, o come scale a piattaforma regolabili in altezza con gradini ampi e antiscivolo per un comodo accesso. Le due versioni hanno in comune la regolazione dell’altezza. Con pochi interventi, è possibile raggiungere altezze di lavoro fino a 4,20 m (per le scale da piattaforma) o 3,20 m (per le scale a piattaforma).

Attualmente la serie ZAP di ZARGES viene ampliata di alcuni prodotti:

  • Pedana di lavoro ZAP: Una piattaforma regolabile in altezza fino a un’altezza di lavoro pari a 5,60m, che può essere richiusa per risparmiare spazio.
  • Z600 Scala a gradini ZAP: Una scala a gradini con cinque gradini sicuri e una grande piattaforma circondata da una gabbia di sicurezza. Come optional, è disponibile un braccio aggiuntivo per una stabilità ancora superiore.
  • Scala da piattaforma telescopica ZAP Z500 e scala da piattaforma ZAP Z500: alternative convenienti per la massima stabilità e sicurezza. I prodotti di successo con dettagli di dotazione leggermente ridotti ma con gli stessi, elevati standard qualitativi e di sicurezza.

INTERVISTA CON ROBERT EDER, TEAM LEADER COMPETENZA PRESSO L’ INN DI E.ON WASSERKRAFT

Forum esperti Z:Quelli aspetti vi hanno portati all’acquisto della piattaforma di lavoro ZAP ZARGES?
Robert Eder:Nella nostra azienda, sicurezza sul lavoro si scrive in lettere maiuscole. Di conseguenza, già da alcuni anni la regola è che le scale siano utilizzate solo per accedere a postazioni di lavoro elevate. D’altra parte, per i lavori di manutenzione sulle nostre turbine, il montaggio e lo smontaggio di un’impalcatura erano sempre impegnativi.
Forum esperti Z:Per quali lavori si utilizza ZAP?
Robert Eder:Utilizziamo la piattaforma di lavoro non solo per i lavori di manutenzione sulle turbine. Anche per numerose altre attività quali la revisione delle nostre gru o altri lavori in quota, essa offre un’elevata sicurezza. Per molti altri lavori abbiamo bisogno di poter utilizzare entrambe le mani e di stabilità. Di conseguenza, la piattaforma con il parapetto periferico rappresenta la soluzione perfetta.
Forum esperti Z:Come hanno reagito i collaboratori al nuovo sistema di salita?
Robert Eder:Tutti coloro che ci hanno lavorato l’hanno trovato straordinario. Chi prova la piattaforma di lavoro ZARGES non può più farne a meno. La piattaforma è facile e veloce da montare, può essere trasportata senza problemi e una volta richiusa può essere riposta in modo ordinato. In quanto capo, mi sento più tranquillo se i collaboratori sono al sicuro e hanno entrambe le mani libere per lavorare.
Forum esperti Z:È sufficiente una ZAP per le variegate attività nella centrale idroelettrica?
Robert Eder:Di fatto le esperienze sono così positive e l’entusiasmo dei collaboratori così grande che abbiamo già in programma di acquistare una seconda ZAP. In ogni caso comunicheremo le nostre esperienze all’interno dell’azienda perché anche qui si possa garantire ai colleghi la massima sicurezza per i lavori in quota.

CONTATTO

Vi interessano altre informazioni sulle piattaforme di lavoro ZARGES?
Piattaforme di lavoro ZAP ZARGES nella nostra gamma di prodotti

Per eventuali domande, non esitate a contattarci:
telefonicamente tramite il centro di assistenza ai clienti per la tecnologia di salita allo +49-(0)881-687-100 oppure tramite il nostro modulo di contatto.